Archivi tag: mamma

Il buongiorno si vede dal..

“Il buongiorno si vede dal mattino”, dicono. Alcuni buongiorno li vedi dalla notte prima. Ci sono notti in cui è difficile addormentarsi, ma è ancora più difficile alzarsi la mattina dal letto. Ti autoconvinci che appoggiando il piede sinistro, invece di quello destro, la giornata magari sarà diversa. Prima ancora di appoggiare il piede, ancora a letto, dal cellulare leggi il tuo oroscopo , pensando “vediamo un po’ come pensano che possa andare la mia giornata”. Dopo attente riflessioni e contraddizioni , decidi di poggiare il fatidico piede, apri la porta della stanza e come sempre ti ritrovi il cucciolotto che viene a farti le feste con l’intento di seguirti in bagno e con tua madre che puntualmente , ogni mattina, lo richiama alla calma e lo fa andare in cuccetta. Alcune volte mi viene il dubbio che mia madre abbia saputo fornire più educazione ai cani che ai figli. 

Ti dirigi in cucina . Sai qual’è la cosa più bella dell’ essere a casa propria la mattina? L’odore del caffè e del cibo che tua madre ha preparato con tre ore di anticipo. Lei ti augura il buongiorno, anche se sa che non la risponderai perchè la mattina non si ha proprio voglia di aprir bocca, nemmeno per essere educati. Prendi il tuo caffè, rifiuti la proposta di una buona colazione, che tua madre ti propone da circa vent’anni e vai in camera. Vestiti, lavati, prendi le chiavi di casa il cellulare e le sigarette, e urla ” vado a lavoro , ci vediamo dopo”. 

In alcune occasioni desidero un buongiorno diverso, non saprei nemmeno con quali dettagli, basta che sia diverso , però poi quando mi riprendo del tutto penso che infondo non ci sia nulla di male a ritrovare il cucciolo che mi fa le feste, la mamma che mi prepara il caffè e il mio telefono puntualmente con la batteria scarica ogni mattina. 


Nonostante tutto.

Immagine

Guardo con quanta forza ancora riesce ad andare avanti, nonostante tutto.

Non esiste un manuale per “il buon genitore” eppure loro sembrano quasi sempre qual’è la cosa giusta da fare. Riesce a capire il mio cattivo umore ascoltando la mia voce al telefono, capisce che combinerò un guaio ancor prima che lo faccia sul serio. Si! L’ho sempre pensato che mia madre avesse qualche super potere, leggere nella mente, prevedere nel futuro, è sempre stata una strega. Lo so. 

Non sempre riusciamo a cogliere i motivi delle loro decisioni, io difficilmente riesco a capire i suoi atteggiamenti, eppure a distanza di tempo mi ritrovo quasi sempre a darle ragione. 

Da piccola mi faceva arrabbiare immensamente quando mi diceva che una determinata amicizia non era adatta a me, lei che mi aveva sempre insegnato che non bisognava giudicare una persona su due piedi, che bisognava conoscerle, viverle le persone. Intanto ci indovinava sempre.

Mi ha sempre regalato la mia indipendenza, non mi ha mai fatto “pesare” la mia età, non sono mai stata abituata a parole tipo ” sei troppo piccola per..” , mi ha sempre lasciato scegliere, dopo attenti e giusti pareri, ma mi ha sempre detto che la vita era mia. In certe occasioni sono arrivata ad odiarla. Vedevo la vita dei miei amici , dove i genitori sceglievano tutto, anche il tipo di scuola da frequentare e all’epoca mi veniva da pensare : beati loro che non sanno ancora il significato e il peso della parola “scelta” . Quasi non mi sentivo considerata.

Mi ha sempre chiamato cenerentola, ma non perchè io sia una principessa, ma per il mio modo di sentirmi sempre vittima. La amo quando me lo dice, mi riempie il cuore, perchè mi prende forte, mi dice quello che pensa e non ha paura che io possa offendermi.

Mi da una mano a rialzarmi, quando è lei quella che sta più male, mi aiuta con le mie cose, quando è indaffaratissima , mi prepara il pranzo anche quando non ha fame.