Archivi tag: amore

                                             Immagine

 

Oggi , mentre ero a lavoro , mi è arrivata una chiamata di una voce strillante che mi diceva : ” Stè non ci crederesti mai, ma ho trovato dei voli per il giro completo della Spagna a meno di 150 euro”. Era il mio amico D.

Da lì è partito tutto un viaggio mentale di quand’ero piccola e andavo in vacanza con la mia famiglia. Ricordo che era il momento più atteso dell’anno, più del Natale, io e i miei fratelli amavamo il mare. Eravamo così euforici per la partenza che un mese prima , ci sedevamo sul letto e ci iniziavamo a raccontare cosa avremmo fatto quando saremmo arrivati. 

M. : ” Io farò un castello di sabbia enorme, però lo faccio davanti all’ombrellone di mamma se no po’ s’arrabbia se non mi vede più” 

L. ; ” Io mi farò spingere da papà contro le onde, sul canotto, e farò una tripla/quadrupla capriola mortale.”

Se ci ripenso mi vengono i brividi a quanto con il nostro piccolo corpo, riuscivamo a fare così tanti passi con la sola fantasia. 

Era il momento più atteso dell’anno perché , quando ritornavamo li, ci sentivamo quasi a casa di una nonna che, non vedevamo da tanto tempo, e che quindi ci viziava il doppio di quanto già normalmente i nonni fanno. La verità è che il campeggio non era un sogno solo per noi piccoli,  ricordo che anche i miei genitori avevano un’aria felice, un cuore leggero in quei giorni. 

Penso che esperienze del genere debbano viverle tutte le famiglie, penso e spero di poter portare i miei figli, se mai ne avrò. 

Annunci

Nonostante tutto.

Immagine

Guardo con quanta forza ancora riesce ad andare avanti, nonostante tutto.

Non esiste un manuale per “il buon genitore” eppure loro sembrano quasi sempre qual’è la cosa giusta da fare. Riesce a capire il mio cattivo umore ascoltando la mia voce al telefono, capisce che combinerò un guaio ancor prima che lo faccia sul serio. Si! L’ho sempre pensato che mia madre avesse qualche super potere, leggere nella mente, prevedere nel futuro, è sempre stata una strega. Lo so. 

Non sempre riusciamo a cogliere i motivi delle loro decisioni, io difficilmente riesco a capire i suoi atteggiamenti, eppure a distanza di tempo mi ritrovo quasi sempre a darle ragione. 

Da piccola mi faceva arrabbiare immensamente quando mi diceva che una determinata amicizia non era adatta a me, lei che mi aveva sempre insegnato che non bisognava giudicare una persona su due piedi, che bisognava conoscerle, viverle le persone. Intanto ci indovinava sempre.

Mi ha sempre regalato la mia indipendenza, non mi ha mai fatto “pesare” la mia età, non sono mai stata abituata a parole tipo ” sei troppo piccola per..” , mi ha sempre lasciato scegliere, dopo attenti e giusti pareri, ma mi ha sempre detto che la vita era mia. In certe occasioni sono arrivata ad odiarla. Vedevo la vita dei miei amici , dove i genitori sceglievano tutto, anche il tipo di scuola da frequentare e all’epoca mi veniva da pensare : beati loro che non sanno ancora il significato e il peso della parola “scelta” . Quasi non mi sentivo considerata.

Mi ha sempre chiamato cenerentola, ma non perchè io sia una principessa, ma per il mio modo di sentirmi sempre vittima. La amo quando me lo dice, mi riempie il cuore, perchè mi prende forte, mi dice quello che pensa e non ha paura che io possa offendermi.

Mi da una mano a rialzarmi, quando è lei quella che sta più male, mi aiuta con le mie cose, quando è indaffaratissima , mi prepara il pranzo anche quando non ha fame.